La scelta del miglior impianto di sollevamento ai piani non è così scontata come potrebbe sembrare. Questi sistemi, pensati per migliorare il confort abitativo e abbattere le barriere architettoniche, si distinguono per tecnologia, misure, sistemi e soluzioni. Inoltre, come spiegato nella guida di Novaelevators sulla scelta dell’ascensore più adatto, occorre considerare che questi lavori apportano modifiche alla struttura e all’estetica degli impianti.

Ecco perché è una decisione da maturare con il supporto di una ditta competente in base allo spazio disponibile, alla finalità e a tutte le questioni tecniche del caso. Vediamo come procedere.

Ascensore o montascale: è anche una questione di valore

Con il passare degli anni è importante considerare che salita e discesa delle scale possono diventare veri e propri ostacoli. Le case a più piani sono grandi e spaziose ma quando ci sono di mezzo le scale comportano lo svantaggio del rischio di cadere e di farsi male. Senza contare il fatto per cui un membro della famiglia subisce un infortunio grave o si ritrova in condizione di immobilità permanente. In questi casi c’è chi sposta la zona notte al pianto terra snaturando la casa o chi, addirittura, decide proprio di cambiare abitazione.

L’installazione dell’ascensore o del montascale, di fatto, evitano queste soluzioni definitive e permettono di vivere la casa anche con l’impedimento di una carrozzina o di difficoltà motorie di un certo rilievo. Le soluzioni sono molteplici e diverse e si accomunano tutte da una caratteristica da non sottovalutare: l’impianto di risalita aumenta il valore dell’abitazione dal 20% in su. Quindi per la scelta occorre considerare anche questo fattore dal momento che andremo ad installare una soluzione durevole nel tempo.

Lo spazio disponibile

La scelta deriva anche dal fattore spazio. Quando parliamo di ascensore, in realtà, ci riferiamo ai mini-ascensori per la casa, ovvero sistemi di piccole dimensioni e dal design elegante che vanno ad integrarsi alla struttura dell’abitazione.

Ci sono poi le piattaforme ed i montascale che servono per coprire esigenze di spazio più contenute e che si basano su caratteristiche differenti. Per esempio le piattaforme possono essere considerate più simili agli ascensori perché si possono installare anche all’esterno per coprire qualsiasi entità di dislivello. Il montascale, invece, è una struttura sicura che si aggancia alla struttura delle scale e che la ripercorre per portare la persona al piano desiderato. La decisione finale spetta sempre al cliente ma questo dovrà sempre tener conto delle raccomandazioni dell’esperto.

Come decidere?

Il miglior modo per procedere è quello di contattare un’azienda specializzata in ascensori e montascale e prendere un appuntamento per il sopralluogo. Durante la fase di valutazione gli esperti analizzeranno la disposizione della struttura, le misure disponibili e gli spazi in cui eventualmente procedere all’installazione.

Successivamente l’azienda formulerà delle proposte che tengano conto delle esigenze e delle aspettative del cliente ma anche della normativa vigente in materia di sicurezza. Difatti gli ascensori non possono essere installati ovunque e, nel caso in cui fossero disposti all’esterno, prevedono precise prassi da seguire per abitazioni private, condomini o costruzioni situate in contesti urbani vincolati dal Comune per questioni di interesse storico e culturale.

Quindi l’azienda potrebbe proporre più soluzioni, specificando costi e vantaggi di montascale o ascensore e relativi lavori strutturali richiesti. Il cliente potrà decidere in serenità l’opzione migliore e contare sul supporto dell’azienda sia nella fase di realizzazione che in quella di manutenzione periodica obbligatoria per legge

Di admin