Ritiro moto incidentate. Anzi, ritiro moto incidentate più vendita. Sembra troppo bello per essere vero, eppure un servizio di questo tipo esiste. Ovviamente, occorre rivolgersi alle persone giuste ed evitare le soluzioni più scontate.

Ne parliamo qui, fornendo innanzitutto una panoramica dei problemi che attanagliano coloro che, dopo essere stati coinvolti in un incidente, si trovano con una moto guasta.

Il vero problema delle moto incidentate

Essere coinvolti in un incidente è sempre un’esperienza traumatica. Lo è certamente quando si sono riportate ferite, ma lo è anche quando si è usciti completamente illesi. Uno degli scenari negativi, per quanto non catastrofici, riguarda coloro che pur non avendo riportato danni alla propria persona, si ritrovano con un mezzo pesantemente danneggiato, che richiederebbe riparazioni intensive o addirittura impossibile da riparare.

Ora, se il sinistro può essere aperto e risulta favorevole, la situazione è destinata a rientrare presto: si segue l’iter imposto dalla compagnia assicurativa e in un periodo più o meno lungo ci si ritrova con la moto riparata, di nuovo funzionante.

I veri problemi giungono quando il sinistro è sfavorevole o non può essere proprio aperto. Eventualità tutt’altro che infrequente. E’ sufficiente che l’incidente non coinvolga alcun altro mezzo per ritrovarsi a gestire in solitaria le attività di riparazione. In questo caso emerge quasi sempre un dubbio: vale la pena riparare la moto? Magari era già vecchia prima di subire l’incidente e non valeva granché, quindi appare fuori luogo spendere cifre elevate. Magari i danni sono davvero pesanti, e la spesa è oggettivamente insostenibile.

Ecco che spunta lo spettro della demolizione, che a certe condizioni è comunque un passaggio obbligato. Eppure anche questa “soluzione” non è indolore. In primis, perché si perde definitivamente il mezzo; in secondo luogo perché si deve comunque sostenere una spesa (la demolizione non è affatto gratuita).

Vendere una moto rotta si può?

Per fortuna, esiste una soluzione alternativa: vendere la moto incidentata. Può sembrare una soluzione balzana, fuori dal mondo. Chi vorrebbe mai un veicolo guasto? Eppure un certo mercato esiste, ed è anche florido. Una volta venuti a conoscenza di questa possibilità, il primo pensiero è di darsi al fai da te: si scatta qualche foto, si scrive un post nei gruppi online o nelle piattaforme di compro-vendo usato e il gioco è fatto. All’apparenza tutto molto facile… E infatti la realtà è ben diversa.

Procedere in questo modo significa condannarsi a una perdita di tempo. I gruppi e le piattaforme di compro-vendo usato sono  popolati da gente comune, che avrebbe gli stessi problemi dell’attuale proprietario nel gestire un veicolo rotto.

Dunque, a chi rivolgersi? A imprese specializzate esattamente nell’acquisto di veicolo guasti, in questo caso moto. Sono imprese particolari, che operano in un mercato di nicchia, ma che erogano un servizio provvidenziale, che toglie decisamente le castagne dal fuoco. Ne parliamo nel prossimo paragrafo.

Ritiro moto incidentate, un servizio… Provvidenziale

Dunque, di cosa si occupano nello specifico queste imprese? E perché erogano un servizio così “strano”? Il motivo è chiaro, per quanto controintuitivo. Banalmente, hanno a disposizione canali privilegiati per la riparazione, che permettono loro di riparare i veicoli a prezzi calmierati. Nella peggiore delle ipotesi, poi, possono fruire anche di canali rapidi per la vendita dei materiali e delle componenti.

Si configura dunque una dinamica win-win, dalla quale tutti ne escono soddisfatti: vincono i proprietari dei veicoli, che così possono sbarazzarsi della moto rotta non solo a zero spese, ma persino guadagnandoci qualcosa; ci guadagnano le imprese acquirenti, per i motivi che abbiamo appena elencato.

Ovviamente, esistono imprese e imprese. Il consiglio è di fare riferimento solo a coloro che offrono anche del servizio di ritiro del veicolo. D’altronde, è difficile movimentare un veicolo guasto. Una delle imprese migliori nel campo è Ritiro Moto Incidentate, servizio di ritiro moto incidentate e compravendita.

Spicca per la rapidità con cui eroga il servizio, per la trasparenza con cui redige i preventivi. Utilizza criteri oggettivi, che portano a una elaborazione dei prezzi che mediamente lascia molto soddisfatti i proprietari. Inoltre, può essere raggiunta anche tramite Whatsapp, dettaglio non da poco soprattutto quando si agisce in via emergenziale, magari a ridosso dell’incidente. In questo caso, si colgono i classici due piccioni con una fava: si risparmia sul carro attrezza e si ottiene un gruzzolo dalla vendita della moto.

Di admin